giovedì, settembre 15, 2016

Verso il Forum Nazionale di Etica Civile

Verso il Secondo Forum Nazionale di Etica Civile. Per una nuova cittadinanza ecologica. Padova 8 ottobre 2016


AiCARE parteciperà al Seminario di Studio Per una nuova cittadinanza ecologica. Economia, ambiente e impegno civile che si terrà l'8 ottobre a Padova.

Nel corso del seminario oltre a contributi teorici saranno presentate esperienze e buone pratiche di cittadinanza ecologica, di agricoltura sostenibile, di responsabilità sociale e ambientale d'impresa.
Il seminario si inserisce tra le attività preparatorie del II Forum Nazionale di Etica Civile promosso dalla Fondazione Lanza che si terrà a Milano l'1 e 2 aprile 2017.

La partecipazione al seminario è libera ed aperta a tutti, previa iscrizione:
Email: eticacivile@fondazionelanza.net
Web: www.fondazionelanza.net/eticacivile 
F: facebook.com/eticacivile 
T: twitter.com/eticacivile

Una prima presentazione dell'iniziativa nell'editoriale di febbraio di "Aggiornamenti Sociali": link

Programma: per ingrandire clicca sull'immagine



lunedì, settembre 05, 2016

La mappa dell'agricoltura sociale: inserisci la tua esperienza

L’agricoltura sociale è sempre più un tema in evoluzione e sono in crescita le realtà in Italia che hanno avviato percorsi di inclusione lavorativa e sociale nel settore agricolo.
Sono aziende agricole, cooperative sociali ma anche amministrazioni ed enti; il numero e l’interesse per questi progetti sono in continuo aumento e ad oggi non esiste ne’ un elenco ne’ è così facile far emergere questo fenomeno.
Dall’esperienza decennale di AiCARE è emersa la domanda di dare visibilità a questi percorsi. Le domande che arrivano alla casella di posta di AiCARE spesso sono richieste come: dove sono le realtà? Dove è possibile trovarle? Come contattarle o visitarle? E anche: come posso far conoscere la mia esperienza? Ci sono altre realtà nella mia regione che fanno attività di agricoltura sociale?
Per provare a dare un aiuto concreto in modo leggero, facile e gratuito, AiCARE ha creato “La Mappa dell’agricoltura sociale in Italia”: con pochi click la propria realtà è on line e visibile. AiCARE invita tutte le realtà interessate ad inserire i propri dati.
Facciamo crescere l’agricoltura sociale in Italia! Diffondi la tua esperienza, vai sul sito www.aicare.it alla pagina dedicata alla mappa!
Poter dare visibilità a queste esperienze è un modo per favorire lo sviluppo di questo settore e facilitare gli scambi tra le esperienze ed i tanti interessati a questi argomenti.

sabato, agosto 20, 2016

Coltiviamo agricoltura sociale

Coltiviamo Agricoltura Sociale è un concorso riservato ad imprenditori agricoli, cooperative sociali che esercitano attività agricole e a diverse forme di associazione, istituito da Confagricoltura con la collaborazione della Rete Fattorie Sociali e Intesa Sanpaolo, che premierà con 50.000 € il miglior progetto di agricoltura sociale. Il 24 agosto p.v. alle ore 13, al Meeting di Rimini si terrà la conferenza stampa di presentazione del concorso.
Per saperne di più: www.coltiviamoagricolturasociale.it

sabato, luglio 30, 2016

Le esperienze di agricoltura sociale in Italia

Foto: F. Durastanti, AiCARE
Dal 29 luglio è online il nuovo sito di AiCARE. Vi invitiamo a consultarlo e dirci cosa ne pensate.

Tra i diversi contenuti vogliamo segnalare l'aggiornamento della nostra mappa dell'agricoltura sociale: è ora possibile inserire e descrivere con pochi click in autonomia anche la tua esperienza. Bastano due minuti e il gioco è fatto! Questo il link: le esperienze di agricoltura sociale in Italia

E se non sei/hai un'esperienza di agricoltura sociale da descrivere, puoi contribuire a diffondere la mappa e a farla crescere. Grazie del tuo aiuto!

martedì, marzo 03, 2015

AiCARE ||| Al via le iscrizioni all'Award internazionale per le pratiche portatrici di innovazioni sociali attraverso l'agricoltura

Revolutionary solutions for local food systems - Final deadline: 20 aprile

Social Innovation for Agriculture of the future - 4a edizione
Aperte le iscrizioni all’Award 2015 Revolutionary solutions for local food systems, il premio promosso da AiCARE (Agenzia Italiana per la Campagna e l’Agricoltura Responsabile ed Etica), giunto alla 4a edizione. L’Award quest’anno diventa internazionale e vivrà la sua fase finale a Roma, dal 14 al 17 settembre, durante la Conferenza Internazionale Agriculture in an Urbanizing Society – Reconnecting Agriculture and Food Chains to Societal Needs, organizzata dalla Regione Lazio nell’ambito del programma Lazio Expo 2015, dall’Università di Pisa e da AiCARE. L’obiettivo è quello di selezionare le migliori pratiche, esperienze e progetti internazionali ed europei e creare occasioni di incontro e confronto fra pratiche e Paesi. L’intento è anche quello di leggere i cambiamenti in atto, rendere comprensibili e replicabili i sentieri intrapresi nei diversi Paesi, favorendo lo scambio di soluzioni fra le pratiche stesse e fra queste e la comunità scientifica di ricercatori e studiosi presente negli stessi giorni a Roma.

I portatori di pratiche sono invitati a presentare la propria esperienza e attraverso di essa a raccontare al mondo come il loro progetto sta contribuendo a migliorare la società, a risolvere questioni ambientali e sociali divenute cruciali, come sta apportando mutamenti profondi nel modo in cui il cibo e le pratiche agricole sono concepite, organizzate, gestite dal punto di vista dei mercati e dei rapporti con la società. Le esperienze ed i progetti dovranno fare riferimento all’educazione alimentare e ambientale delle nuove generazioni (orti scolastici e didattici, pratiche pedagogiche, …), alla tutela dell’ambiente (biodiversità, paesaggio, energia, gestione delle risorse, azioni contro lo spreco di cibo, modalità innovative per accedere e distribuire il cibo, riorganizzazione delle filiere locali), a forme di governance moderne e partecipate (politiche alimentari, gestione dei beni comuni, soluzioni urbane-rurali), a percorsi di giustizia sociale (accesso al cibo, agricoltura sociale, consumo critico, riduzione della povertà), alla pianificazione urbana (giardini condivisi, mercati degli agricoltori). L’Award è concepito in modo da rivolgersi ai tanti e diversi attori (agricoltori, terzo settore, enti/istituzioni, utenti/beneficiari, ricercatori/docenti universitari, professionisti, consumatori, forme diverse di cittadinanza attiva) che partecipano alle pratiche di innovazione sociale in agricoltura ed incoraggia la creazione di collaborazioni ai fini della presentazione della candidatura, in un’ottica di multidisciplinarietà e scambio di conoscenze. Il premio per i vincitori è un'opera d’arte realizzata da una giovane artista italiana distintasi nella realizzazione di opere con materiali di riciclo; un premio in denaro 1,000 € per il primo premio, 700 € per il secondo premio e € 300 per il terzo premio. Sul sito www.aicareaward.org si trovano tutte le informazioni e le modalità per presentare la propria candidatura. A seguito delle richieste pervenute, il termine per la presentazione delle candidature è stato esteso dal 31 marzo al 20 aprile 2015.

Per informazioni:
W: www.aicareaward.org - M: posta@aicare.it

mercoledì, novembre 19, 2014

E' nato I Buoni Frutti: un marchio e una rete per l'agricoltura sociale

Marchio I Buoni Frutti

Il marchio e il nuovo sistema di franchising per lo sviluppo dell'agricoltura sociale

In occasione di Agrietour è stato presentato il progetto di franchising sociale per l’agricoltura sociale e il marchio I Buoni Frutti. Il progetto ha come protagonisti AiCARE e il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa e nasce con l’intento di formare una fattiva comunità di portatori di pratiche di agricoltura sociale, accrescerne la visibilità e valorizzare i frutti del loro lavoro agli occhi dei consumatori. Il progetto si basa sulla logica del franchising ma secondo criteri di apertura e di partecipazione attiva e vuole coinvolgere tutti i portatori di seri progetti di agricoltura sociale senza divisione di appartenenze.
I Buoni Frutti è un marchio etico i cui valori sono comunicati in modo omogeneo sul territorio, per diffondere e condividere conoscenze e sviluppare un linguaggio, valori e un’identità comune. I Buoni Frutti trasferisce conoscenze e modi di operare in agricoltura sociale già testati da aziende e da reti di territorio con l’intento di facilitare il processo di diffusione delle pratiche di agricoltura sociale secondo modi di lavoro attenti a tutti gli attori coinvolti, in particolare di quelli più deboli.
I Buoni Frutti è anche una comunità che accresce la conoscenza collettiva attraverso strumenti e metodi di condivisione delle esperienze e delle questioni quotidiane con cui i portatori di pratiche privati e pubblici si confrontano.
Il progetto è esso stesso un elemento di innovazione sociale nel mondo dell’agricoltura volto ad accrescere su scala nazionale l’impatto delle pratiche di agricoltura sociale e la co-produzione di valore economico e sociale in una logic a di sussidiarietà ed economia civile.
Maggiori info e contatti su www.ibuonifrutti.eu
Related Posts with Thumbnails